Home
  • Home
  • Frosinone Calcio
  • Sport
  • Stefano Colantuono: “Bisogna fare una partita importante, il Frosinone è la migliore squadra del campionato”

Stefano Colantuono: “Bisogna fare una partita importante, il Frosinone è la migliore squadra del campionato”

10 marzo 2017 Frosinone Calcio Sport


Stefano Colantuono, tecnico della formazione bianco rossa, questa mattina ha incontrato i colleghi baresi nella consueta conferenza stampa di presentazione del match, queste le sue dichiarazioni alla vigilia della partita con il Frosinone.

Come si affronta il Frosinone? “Bisogna fare una partita importante. Il Frosinone è la migliore squadra del campionato, per lo meno dice questo la classifica, dice questo il percorso, è chiaro che è una squadra attrezzata per vincere il campionato. Bisogna fare quello che abbiamo sempre fatto, a parte le occasioni in cui abbiamo tirato il fiato, come la gara con la Virtus Entella e rimetterci in moto. Personalmente non mi esaltavo per le vittorie e nemmeno mi sono depresso per la sconfitta con i liguri, capita nel corso di un campionato così lungo. Abbiamo sbagliato partita, con delle piccole attenuanti e certamente con i nostri errori. Non abbiamo fatto una buona partita, non voglio parlare degli errori dell’arbitro e del campo di Chiavari, voglio pensare che dopo aver corso parecchio nelle precedenti settimane, siamo incappati in una giornata storta”. Con il Frosinone ci vorrà una grande difesa? “Vi smentisco citando i numeri. Nonostante i tre gol presi con il Benevento, dal 7 novembre scorso la nostra difesa è la quarta del campionato per minor numero di gol subiti, 14 per la precisione”. Per i punti conquistati da Bari e Frosinone nel girone di ritorno, questo è un match da vertice, assoluto. “Per me lo è ugualmente, aldilà dei numeri e delle statistiche. Il Frosinone, guardando tutti dall’alto, può fare dei calcoli, noi non possiamo, perché la nostra storia è diversa. Tanto per il cambio di allenatore, quanto per il mercato di gennaio che ha cambiato assetto del gruppo. Noi abbiamo fatto una striscia importante di risultati utili, poi ne abbiamo perso una e ci ritroviamo subito tutte le avversarie addosso. Abbiamo storie diverse. Adesso noi per essere più offensivi ed attaccare gli avversari con più effettivi, stiamo facendo lavorare la nostra difesa con qualche difficoltà”. Ha intenzione di assomigliare al Frosinone domani pomeriggio? “Magari potessimo assomigliare al Frosinone… (sorride, ndr), saremmo in testa alla classifica. Ovviamente faccio una battuta. Abbiamo delle difficoltà, devo valutare alcune cose, mancheranno alcuni dei nostri giocatori. Nelle prossime ore spero di recuperare qualcuno. Certamente saranno indisponibili Macek e Morleo (oltre a Sabelli squalificato, ndr), da valutare invece la situazione di Salzano e Cassani. Mi fermo qui perché non voglio dare vantaggi a nessuno, ma ci sono diversi elementi che dovremo valutare con attenzione”. Per analizzare la partita possiamo ricordare che il Frosinone subisce molti gol fuori casa, è un dato da considerare? “Ho sempre detto, non da oggi, che il Frosinone è tra le squadre più attrezzate di questo campionato per arrivare sino ai primi due posti della classifica. Hanno un gruppo consolidato con giocatori che in questa categoria fanno la differenza, tra loro si conoscono molto bene e due anni fa parte di questo gruppo ha già vinto il campionato di Serie B, senza dimenticare la preparazione del loro allenatore. Mi sbilancio, il Frosinone può arrivare anche primo. Pasquale Marino è un mio carissimo amico, è un allenatore che stimo e mi fa piacere ritrovarlo dopo diversi anni. Uno dei valori del Frosinone è proprio il suo allenatore”. Come deve essere l’approccio del Bari alla gara? “Deve essere un approccio importante, c’è poco da fare, se l’approccio non è buono rischiamo. Dobbiamo fare, mi ripeto, quello che sappiamo. Non ci facciamo condizionare da una sconfitta o da tre vittorie consecutive, il percorso è lungo, tortuoso, difficile, il campionato si deciderà più avanti. Ci vuole calma, noi dobbiamo rimanere sereni ed equilibrati”. Mister, quale valore attribuisce a questa partita? “Come le altre. Se giochiamo con il Frosinone o con l’ultima della classe, dobbiamo affrontare le partite alla stessa maniera, altrimenti divento stucchevole e ripetitivo nel dire che la nostra situazione non ci permette di fare calcoli. Domani incontriamo la squadra più forte del campionato e quindi dovremo fare qualcosa in più, non puoi sbagliare con il Frosinone altrimenti rischi di essere punito”. Cosa pensa della designazione di La Penna della Sezione di Roma? “Sono rimasto sorpreso anche io come voi, ma non per un discorso geografico, ma perché è lo stesso arbitro della partita con la Spal, quando ci sono stati dei problemini. Sono certo comunque che l’arbitro domani dirigerà molto bene, non voglio assolutamente fare nessuna polemica, va benissimo così, è uno degli arbitri più bravi della categoria”.

Il video integrale della conferenza stampa di mister Stefano Colantuono, pubblicato sul canale ufficiale YouTube del Football Club Bari 1908.


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su