On Air

Radio Day On Air

Home

Rialzati Frosinone!

18 aprile 2017 Frosinone Calcio Sport


Pasquetta amara, anzi amarissima per il Frosinone, che perde in casa con il Novara e viene raggiunto in classifica a 62 punti dal Verona, passando dal secondo (promozione diretta) al terzo posto (play off) in virtù della classifica avulsa (veronesi in vantaggio negli scontri diretti). Una giornata iniziata male con la vittoria in rimonta della Spal (ora in testa alla classifica con 67 punti) con il Trapani e finita peggio, con la vittoria del Verona sul Cittadella e la debacle casalinga dei giallo azzurri con il Novara. Giornata più storta non si poteva immaginare.
Il Frosinone di Pasquale Marino sbaglia tutto, anzi, di più. Lenti, prevedibili, sotto tono, con poche idee e ben confuse, Ciofani e compagni sono stati surclassati in ogni zona del campo dai novaresi, apparsi superiori dal punto di vista fisico e tattico. Un’involuzione inspiegabile rispetto alla prestazione di Ascoli ed al rendimento medio stagionale, preoccupante se si considera che la squadra aveva avuto ben nove giorni di tempo per preparare nel migliore dei modi la partita e lavorare con la solita tranquillità nel buon ritiro di Ferentino. Difficile indicare un giocatore meritevole della sufficienza, difficile rispondere alle tante domande che i tifosi (e non solo loro) si pongono in queste ore. La partita con il Novara doveva essere la gara del riscatto dopo i tre pareggi consecutivi con Cesena, Avellino ed Ascoli, un crocevia importante in questa fase calda del campionato, nel quale si doveva vincere per riprendere la corsa e provare ad avvicinare la Spal, cercando allo stesso tempo di tenere a distanza proprio il Verona. “Siamo artefici e padroni del nostro destino”, aveva dichiarato l’allenatore giallo azzurro alla vigilia, ora non più, dovendo vincere ad ogni costo ed al contempo sperare in qualche passo falso delle dirette concorrenti (Verona in primis), se si vuole centrare l’obiettivo (ancora assolutamente alla portata) della promozione diretta in Serie A.
Ieri a fine partita il Presidente Maurizio Stirpe, ovviamente non contento di quanto visto in campo, si è intrattenuto a lungo con l’allenatore, la squadra, il DG Salvini ed il DS Giannitti. Giusto analizzare immediatamente la situazione e fare tutte le valutazioni del caso, per trovare la migliore soluzione e cercare le giuste motivazioni nelle ultime sei partite della regular season.
“E’ stata una prestazione inaspettata ed inspiegabile, abbiamo sbagliato la partita, c’è poco da salvare, tutti siamo stati al di sotto delle nostre possibilità, probabilmente abbiamo accusato la pressione del momento. In una fase importante del campionato, abbiamo giocato la peggior partita del girone di ritorno. Ho chiesto ai ragazzi di rialzare subito la testa, perché non possiamo buttare all’aria l’ottimo lavoro fatto sinora”. Così Pasquale Marino in sala stampa al termine della gara. Proprio nei confronti del tecnico in queste ore vengono mosse le critiche più dure da parte di molti tifosi, evidentemente preoccupati per le sorti della loro squadra del cuore. Tifoseria divisa anche sotto questo punto di vista: l’applauso e l’incitamento di fine partita degli ultras della curva nord alla squadra non sono una sorpresa, ma una conferma dell’indissolubile legame tra il Frosinone Calcio ed i suoi tifosi più appassionati. Le perplessità e i dubbi che animano le discussioni sui social network di queste ore sono l’altra faccia della medaglia.
A sei giornate dal termine della fase regolare del campionato nulla è fortunatamente ancora deciso, c’è tempo e modo di riprendersi quello che i giallo azzurri hanno costruito in questi mesi, con fatica, impegno e merito. Ritrovare la fame, l’umiltà, la lucidità e la cattiveria agonistica, qualità proprie di questa squadra, è la priorità di questi giorni, il resto verrà da sé. Noi ci crediamo. “Il margine d’errore si riduce, ma il campionato non è ancora finito”, ha dichiarato Daniel Ciofani; gli ha fatto eco Lorenzo Ariaudo: “Penso che tutto sia ancora nelle nostre mani, dobbiamo rimboccarci le maniche, lavorare e pensare ad una partita alla volta, ad iniziare da quella di sabato con la Ternana”. Il Frosinone ha già dimostrato nei mesi scorsi di sapersi riscattare dopo aver preso un ceffone, i giallo azzurri hanno la possibilità di arrivare al traguardo e per farlo hanno bisogno del sostegno e della vicinanza della tifoseria, compatta e quanto mai unita sotto l’unica bandiera possibile, quella giallo azzurra. Terni dista poco meno di due ore di macchina da Frosinone, l’appuntamento è per sabato 22 aprile alle 15:00, ci vediamo allo Stadio “Libero Liberati”.

Lunedì 17 Aprile 2017 – Ore 15:00 – Serie B, 15a giornata di ritorno – Stadio Comunale di Frosinone
Frosinone Calcio 1928 – Novara Calcio 1908 2 – 3
(11′ pt Macheda, 21′ pt Ciofani D. su rigore, 34′ pt Galabinov su rigore, 19′ st Macheda, 45′ st Mokulu)

Frosinone Calcio (3 – 5 – 2): Bardi; Krajnc, Ariaudo, Russo (31′ st Kragl); Fiamozzi, Sammarco (8′ st Gori), Maiello, Soddimo (8′ st Mokulu), Mazzotta; D. Ciofani, Dionisi. Allenatore: Pasquale Marino. A disposizione: Zappino, Pryyma, Mamic, Besea, Frara, Errico.
Novara Calcio (3 – 5 – 2): Da Costa; Troest, Chiosa, Scognamiglio; Dickmann, Cinelli, Casarini, Selasi (24′ st Koch), Calderoni (30′ st Lancini); Galabinov, Macheda (35′ st Adorjan). Allenatore: Roberto Boscaglia. A disposizione: Montipò, Malberti, Chajia, Kupisz, Lukanovic, Di Mariano.
Arbitro: Rosario Abisso di Palermo.
Assistenti: Antonino Santoro di Catania e Gianluca Sechi di Sassari.
Quarto Uomo: Fabrizio Pasqua di Tivoli.
Marcatori: 11′ pt Macheda, 21′ pt Ciofani D. su rigore, 34′ pt Galabinov su rigore, 19′ st Macheda, 45′ st Mokulu.
Ammoniti: 20′ pt Da Costa, 25′ pt Dickmann, 46′ pt Ciofani D, 6′ st Fiamozzi, 11′ st Gori, 33′ st Scognamiglio, 37′ st Koch, 43′ st Adorjan.
Calci d’angolo: 7 – 0 per il Frosinone.
Recuperi – 1°T: 2′ e 2°T: 5′ 30”.
Spettatori: 5.776 (5.015 abbonati e 761 paganti, di cui 33 tifosi ospiti).
Incasso: € 47.237,96 totale (€ 34.589,00 quota abbonati più € 12.648,96 lordo).

La foto in copertina è tratta dalla pagina facebook Foto e Video Frosinone Calcio di Roberto Celani


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su