On Air

Evolution Club Chart La classifica dance con i 20 dischi più ballati nei dancefloor italiani.

Home

Mister Marino in conferenza: “Non dobbiamo abbassare la guardia”

17 febbraio 2017 Frosinone Calcio Sport


All’antivigilia della trasferta di Pisa, mister Pasquale Marino ha incontrato, nella sala stampa dello Stadio Comunale di Frosinone, i giornalisti per la consueta conferenza di presentazione del match.

Ogni partita ha una propria storia e deve essere affrontata con la consueta attenzione e determinazione, meglio non guardare le diverse posizioni di classifica ed i diversi rendimenti di questo campionato.
“Il Pisa non perde spesso ed ha la difesa meno battuta del campionato di Serie B, basta guardare questi numeri per capire che non sarà una partita facile, anzi, proprio per questi motivi non possiamo abbassare la guardia in questo momento delicato della stagione sportiva, ma mantenere alte attenzione, concentrazione e determinazione”.
Inizia un mini tour de force con tre partite in nove giorni (Pisa, Verona e Perugia), sta pensando ad una sorta di turn over oppure, partendo dalla trasferta di Pisa, vuole confermare lo stesso schieramento, ossia, squadra che vince non si cambia?
“Più facile che cambi qualcosa tra la partita di sabato 25 con il Verona in casa e quella di martedì 28 con il Perugia in trasferta, vista la breve distanza tra i due impegni. L’esigenza di cambiare qualcosa per consentire a qualche elemento di tirare il fiato ci sarà in quella circostanza. Domenica a Pisa si può anche cambiare qualcosa, viste le soluzioni che ci offre la nostra rosa, ma credo che sia importante pensare alla singola partita senza farsi condizionare dai prossimi impegni. Pensiamo prima di tutto al Pisa”.
Quale insegnamento della gara di andata bisogna portare in campo nel match di domenica all’Arena Garibaldi?
“All’andata abbiamo giocato una gara con elevata intensità, nella quale abbiamo creato tantissime occasioni da rete sino all’ultimo minuto di gioco. Sappiamo che affronteremo una squadra tosta, compatta, con un buon rendimento in campionato, bravi soprattutto nella fase di non possesso. Noi dobbiamo fare bene ed avere continuità, non solo nei risultati, ma anche nelle prestazioni e nel rendimento. Stiamo lavorando bene con tranquillità e attenzione, siamo contenti dell’entusiasmo dei tifosi ma dobbiamo rimanere concentrati per sfruttare al meglio il momento”.
Ha in mente una tabella di marcia o un’idea di quello che può essere il cammino che bisogna compiere nelle prossime settimane per arrivare all’obiettivo finale?
“Da quando alleno non ho mai fatto tabelle di marcia, proclami o programmi, dobbiamo ragionare partita dopo partita, questa è l’unica strada percorribile. Se iniziamo a fare calcoli o conteggi sprechiamo energie che invece sono necessarie solo per affrontare la partita in programma. I numeri e le statistiche cambiano di stagione in stagione ed al momento non possiamo fare valutazioni in tal senso. Attenzione e concentrazione devono essere rivolte sempre ad una partita per volta”.


, , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su