On Air

Radio Day Live ! i migliori brani in Heavy Rotation

Home
  • Home
  • Frosinone Calcio
  • Sport
  • Maurizio Stirpe a Radio Deejay: “Lo stadio sta prendendo forma. Bisognerà lottare per una ripartizione più equa tra Serie A e Serie B”

Maurizio Stirpe a Radio Deejay: “Lo stadio sta prendendo forma. Bisognerà lottare per una ripartizione più equa tra Serie A e Serie B”

4 marzo 2017 Frosinone Calcio Sport


Il Presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe è stato intervistato telefonicamente da Ivan Zazzaroni nella trasmissione “Deejay Football Club”, andata in onda questa mattina su Radio Deejay. Il massimo esponente giallo azzurro ha parlato a 360° del nuovo stadio e della ripartizione risorse tra Serie A e Serie B.

Allora Presidente ci spieghi il progetto del nuovo stadio: “Questo progetto è il frutto della collaborazione tra la nostra società ed il comune. Questa idea è nata alla fine del 2014, quindi c’è voluto un po’ per la fase progettuale e poi successivamente si è passati alla fase operativa. Questa nuova struttura sta nascendo in una località dove già esisteva una tribuna, perché questo è uno stadio che doveva sorgere agli inizi degli anni settanta, diventando poi una delle tante opere incompiute del nostro paese. Il comune ha deciso di rimettere mano su questo sito eseguendo una serie di opere, consegnandoci il manufatto in una certa condizione e noi ci siamo impegnati a completarlo, facendolo diventare uno stadio a tutti gli effetti”. Quindi nel rapporto investimenti-comune-privato, quali sono le percentuali di intervento? “Allora, la società finanzierà ed eseguirà il 75% dei lavori, mentre il 25% è stato messo dal comune. Eravamo disponibili anche ad accollarci l’intera opera, ma il comune ha voluto seguire questa strada e quindi ci siamo adeguati”. Con sommo dispiacere delle persone che abitano intorno al Matusa e vedevano le partite gratuitamente: “Si, ma ora vedranno un bel parco. Ci sarà una rivalutazione del territorio e le cubature delle attività commerciali sono state concesse solo all’interno del perimetro del nuovo stadio, quindi nella zona del Matusa sarà realizzato un parco”. Anche sul piano sportivo state andando molto forte, però in un campionato dove esiste uno spread tra Serie A e Serie B molto elevato: “Questo è l’effetto della sproporzione della distribuzione delle risorse all’interno del calcio. Basta vedere cosa succede negli altri paesi europei, ad esempio la Germania dove la mutualità che la Serie A dà alla B è del circa 20%, o negli altri paesi ci sono delle cifre fisse ed importanti, non paragonabili a quelle che percepisce la nostra serie cadetta. Questo sarà un limite per lo sviluppo di tutto l’impianto calcistico. Bisognerà lottare per una ripartizione più equa”. 

La foto è tratta dal sito ufficiale del Frosinone Calcio


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su