On Air

Radio Day Live ! i migliori brani in Heavy Rotation

Home

L’esperienza ha la meglio sull’entusiasmo

28 marzo 2017 Frosinone Calcio Sport


L’esperienza ha la meglio sull’entusiasmo. Questo il titolo che abbiamo scelto per sintetizzare e presentare il resoconto del big match dell’undicesima giornata di ritorno del Campionato di Serie B. Di fronte, allo Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara, le due migliori formazioni del momento (e chissà, magari dell’intera stagione sportiva), il Frosinone di Pasquale Marino e la rivelazione Spal (ormai realtà) di Leonardo Semplici. Prima del fischio d’inizio sono due i punti di vantaggio dei ferraresi sui frusinati. “Non sarà una gara decisiva, dopo questa ne mancano altre dieci”, questo il tormentone ripetuto da tutti e per tutta la settimana, dalla Ciociaria fino all’Emilia, ma la realtà era ben altra. In caso di vittoria i bianco azzurri avrebbero allungato a +5 sul Frosinone e a +6 sull’Hellas Verona, fermata sul pari in casa dal Pisa nell’anticipo delle 12:30. Il “Paolo Mazza” registra il record di presenze con 9.228 spettatori, 1.100 (forse più) dei quali arrivati da Frosinone (970 km tra andata e ritorno), carichi di entusiasmo, allegria e pura passione. Il primo tempo è emozionante, intenso, dal ritmo elevato, non mancano le occasioni. La Spal parte meglio e sfiora il gol con Antenucci in due diversi episodi: nel primo Mazzotta salva sulla linea, nel secondo invece Bardi ed il palo negano la gioia del gol all’attaccante bianco azzurro. La partita è godibile ed intensa, il Frosinone si scuote e risponde, rendendosi pericoloso con Sammarco prima e Terranova poi (colpo di testa sotto misura che esce di poco alto sopra la traversa). La Spal ci prova con i tiri dalla distanza di Schiattarella e Castagnetti, ma Bardi si fa sempre trovare pronto. La prima frazione si chiude con la punizione a giro di Soddimo dai 20 metri, Marchegiani (figlio d’arte) respinge in tuffo plastico.

La splendida coreografia di inizio partita dei tifosi giallo azzurri

Gli spallini riprendono ad attaccare a testa bassa, sospinti dal caloroso e corretto pubblico di casa, cercando di sfondare sulle corsie laterali grazie alle incursioni di Lazzari (spina nel fianco della difesa frusinate) e Costa, come accaduto nel primo tempo. Il Frosinone si difende con ordine e riparte in contropiede. La partita è tutto sommata equilibrata… fino all’8′ st, quando la caparbietà di Ciofani e Fiamozzi consentono all’attaccante frusinate di trovare il guizzo vincente con quello che Semplici in sala stampa definirà un eurogol. Diagonale sul palo lungo e gol dell’1 – 0 (undicesima rete in campionato di Daniel Ciofani). La Spal accusa, il Frosinone cresce e sette minuti più tardi arriva il gol che di fatto chiude la partita. Calcio d’angolo corto di Soddimo per Maiello, che dal vertice di sinistra dell’area di rigore pennella un cross sul secondo palo per l’accorrente Ariaudo (quarto gol in campionato), che di testa batte Marchegiani, è il 2 – 0. Qui l’esperienza del Frosinone viene fuori, mentre l’entusiasmo spallino si spegne con il passare dei minuti. I cambi di Semplici non sortiscono l’effetto sperato, Floccari (quasi mai pericoloso) e i suoi non riescono a trovare l’occasione da rete, Dionisi (sempre grintoso ed al servizio della squadra) lotta e compagni gestiscono con lucidità i palloni più scottanti; in mezzo al campo Maiello, Soddimo e Sammarco giganteggiano. Nei minuti finali due i sussulti. Prima il contatto nell’area frusinate tra Crivello (subentrato a Mazzotta dolorante alla coscia sinistra) e Lazzari, per il quale i ferraresi reclamano a gran voce il calcio di rigore, poi la punizione dai 25 metri di Dionisi che si infrange sul palo con Marchegiani immobile. Il risultato non cambia. I 1.100 di Frosinone esplodono di gioia al triplice fischio finale di Manganiello di Pinerolo, è festa grande. Vittoria e sorpasso per il Frosinone di Pasquale Marino, che conquista la vetta della classifica. Sorride in tribuna il Presidente Maurizio Stirpe, a Ferrara con tutti i dirigenti del Frosinone. E’ la vittoria numero 100 della storia giallo azzurra nei 7 anni di Serie B: la prima a Vicenza il 30 settembre 2006 (2 – 1 con le reti di Di Nardo e Margiotta), la centesima a Ferrara con le reti di Ciofani ed Ariaudo. Non c’è tempo di festeggiare, in meno di una settimana ci sono due impegni molto importanti: venerdì 31 marzo alle 21:00 a Cesena e tre giorni dopo, lunedì 3 aprile alle 20:30, l’Avellino al “Matusa”. Corri Frosinone, corri!

Domenica 26 Marzo 2017 – Ore 15:00 – Serie B, 11a giornata di ritorno – Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara
S.P.A.L. – Frosinone Calcio 0 – 2

S.P.A.L. (3 – 5 – 2): Marchegiani; Cremonesi, Vicari, Gasparetto (34′ st Finotto); Lazzari, Mora (26′ st Zigoni), Castagnetti (34′ st Arini), Schiattarella, Costa; Antenucci, Floccari. Allenatore: Leonardo Semplici. A disposizione: Poluzzi, Silvestri, Giani, Schiavon, Del Grosso, Ghiglione.
Frosinone Calcio (3 – 5 – 2): Bardi; Russo, Ariaudo, Terranova; Fiamozzi, Maiello, Sammarco, Mazzotta (32′ st Crivello), Soddimo (36′ st Gori); Dionisi, Ciofani (44′ st Mokulu). Allenatore: Pasquale Marino. A disposizione: Zappino, Pryyma, Mamic, Frara, Besea, Volpe.
Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo.
Assistenti: Marco Citro di Battipaglia e Giovanni Baccini di Conegliano Veneto.
Quarto Uomo: Daniele Chiffi di Padova.
Marcatori: 8′ st Ciofani D, 15′ st Ariaudo.
Ammoniti: 5′ pt Soddimo, 10′ pt Schiattarella, 31′ pt Cremonesi, 41′ pt Gasparetto, 16′ st Ariaudo, 24′ st Terranova, 36′ st Lazzari, 47′ st Floccari.
Calci d’angolo: 3 – 1 per la Spal.
Recuperi – 1°T: 2′ e 2°T: 5′.
Spettatori: 9.228, record di presenze per la stagione sportiva allo Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara, 1.100 dei quali di Frosinone.

Gli highlights della partita sul canale ufficiale YouTube del Frosinone Calcio.


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su

Scrivi un Commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi richiesti sono segnalati da *