On Air

Radio Day Live ! i migliori brani in Heavy Rotation

Home
  • Home
  • Frosinone Calcio
  • Sport
  • Federico Dionisi: “Inconsciamente dopo il vantaggio ci abbassiamo troppo, dobbiamo migliorare su quest’aspetto”

Federico Dionisi: “Inconsciamente dopo il vantaggio ci abbassiamo troppo, dobbiamo migliorare su quest’aspetto”

3 marzo 2017 Frosinone Calcio Sport


In sala stampa è appena intervenuto Federico Dionisi. Il numero 18 giallo azzurro è tornato sulla partita giocata a Perugia e ha presentato così la prossima sfida contro il Cittadella.

Le ultime prestazioni? Possiamo ancora migliorare. A Perugia abbiamo iniziato bene, ma, come ci capita spesso ultimamente, siamo un po’ legati al risultato e ci abbassiamo troppo. L’errore più grande che possiamo fare è quello di guardare troppo il risultato, noi dobbiamo giocare sempre per far gol, non per tenere il minimo vantaggio. Possiamo fare meglio se miglioriamo quest’aspetto.  Perugia? Non è stato un passo falso, è stato un buon punto su un campo difficile. Cittadella? Non dobbiamo pensare all’andata, sarà un’altra partita e noi dobbiamo dare continuità alla nostra classifica.  Verranno qui per cercare di fare la loro prestazione come di solito fanno. Sono calciatori che non si snaturano a seconda dell’avversario che hanno di fronte. Dobbiamo essere intelligenti e non avere fretta. Calo fisico nel secondo tempo di Perugia? Secondo me no, è stato un aspetto più mentale che fisico. Basta vedere dopo l’1-1 come cercavamo di nuovo la rete del vantaggio.  Siamo consapevoli di avere una buona solidità difensiva e inconsciamente ci abbassiamo troppo. Con il Verona le occasioni ci sono state per raddoppiare, in Umbria, sotto quest’aspetto, abbiamo fatto un passo indietro. I numeri? Non vincere le partite con 3 o 4 gol di scarto magari sminuisce un po’ quello che stiamo facendo. Dobbiamo continuare su questa strada per raggiungere l’obiettivo, senza farci distrarre da altre cose. Le ammonizioni? Non sono contento di aver preso cosi tanti cartellini. Penso che potrei stare zitto tante volte, non lo faccio di proposito, ma è il mio modo di vivere la gara. E’ un vantaggio o uno svantaggio giocare dopo le altre dirette concorrenti? Potrebbe essere un vantaggio come no. Dobbiamo pensare a noi, sarà una partita importante ma non decisiva”.


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su