On Air

Radio Day Live ! i migliori brani in Heavy Rotation

Home

Fabio Pecchia: “Approccio buono ma non è bastato, il Frosinone è stato più bravo di noi…”

26 febbraio 2017 Frosinone Calcio Sport


Dopo la sconfitta patita al Matusa contro il Frosinone il tecnico dell’Hellas Verona, Fabio Pecchia, analizza in conferenza stampa l’andamento della gara. Il tecnico dei veneti sembra essere comunque soddisfatto della prova dei suoi, recriminando la mancanza di lucidità sotto porta.

Che impressione ha avuto della sua squadra? “L’approccio dei miei è stato buono, avendo anche una palla gol a tu per tu con il portiere, poi è arrivato il calcio di rigore che ha cambiato l’andamento della gara. Il Frosinone ha fatto una gara accorta chiudendo tutti gli spazi. Con il passare dei minuti abbiamo cercato di attaccare di più alla ricerca del pareggio, concedendo anche delle ripartenze agli avversari. Per quello che abbiamo creato dovevamo essere sicuramente più cattivi, perché con tutti i giocatori che aveva in area il Frosinone bisognava essere certamente più rabbiosi”. Ma cosa manca a questo Verona in trasferta? “La prestazione di oggi è senza dubbio diversa da quelle delle altre. Ci sono sconfitte e sconfitte anche se è sempre amara da accettare, però quella di oggi, patita con la capolista, la vedo in maniera diversa perché vedo la voglia della squadra di battersi fino all’ultimo”. In conferenza ha detto di mettere la voglia di vincere sin dalla salita sul pullman. Secondo lei questa voglia si è vista? “Si, fino al calcio di rigore sicuramente, poi il gol subito ha rotto un po’ gli equilibri. Comunque abbiamo avuto la giusta reazione, anche se abbiamo concesso due ripartenze clamorose a Dionisi. Il Frosinone è stato più bravo di noi perché ha segnato e soprattutto non ha preso gol”. Il Frosinone, al momento, è la candidata numero uno al ritorno nella massima serie? “Si, i numeri dicono questo. Già ai nastri di partenza il Frosinone era tra le candidate per il ritorno in Serie A perché retrocessa dalla massima serie, ed ora i numeri stanno confermando questo”. 


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su