On Air

Evolution Club Chart La classifica dance con i 20 dischi più ballati nei dancefloor italiani.

Home
  • Home
  • Frosinone Calcio
  • Sport
  • Esclusiva Radio Day – Roberto Stellone: “Contento per l’accoglienza col Carpi. Frosinone in pole per la promozione. Sul futuro…”

Esclusiva Radio Day – Roberto Stellone: “Contento per l’accoglienza col Carpi. Frosinone in pole per la promozione. Sul futuro…”

20 febbraio 2017 Frosinone Calcio Sport


L’ex tecnico del Frosinone, Roberto Stellone, è intervenuto nella trasmissione Passione Frosinone andata in onda su Radio Day e condotta da Roberto Monforte e Fabrizio Celani. Ecco le parole dell’allenatore romano.

“Sono molto felice per l’accoglienza ricevuta sabato scorso nella partita col  Carpi, ma anche quando sono venuto da avversario col Bari sono stato accolto con grande calore, poi ho anche portato fortuna. Mi ha fatto molto piacere il coro della curva e ringrazio i ragazzi a cui sono legatissimo. Per quanto riguarda il futuro, invece, mi sto dividendo i compiti con i ragazzi dello staff. C’è chi si dedica ai campionati Primavera, c’è chi segue partite di Serie A e Serie B. Io personalmente sono stato a Perugia a seguire la Nazionale Under 20 di Serie B. Mi piacerebbe andare, se è possibile, a seguire una settimana tipo all’estero. Le differenza tra il mio Frosinone e questo? Ho sempre sostenuto che i canarini, insieme a Verona e Carpi, sono le squadre candidate alla pronta risalita. Frosinone e Verona hanno mantenuto, fino a questo momento, le attese mentre il Carpi ha perso un po’ di terreno. Entrando nello specifico sul Frosinone, i canarini hanno sofferto un tantino all’inizio per tanti fattori come il cambio l’allenatore, gli interpreti, smaltire la retrocessione dalla massima serie, ma ha saputo ripartire ed ora è una squadra che esprime un bel calcio e nel mese di gennaio si è anche rinforzata con acquisti mirati. Vedo una rosa completa che, in un campionato lungo come la Serie B, è molto importante. La possibile sorpresa? Il Benevento somiglia molto al mio Frosinone. Squadra che ha mantenuto l’intelaiatura del campionato scorso e che sta vivendo sulle ali dell’entusiasmo. Peccato per l’epilogo della stagione scorsa, ma i tanti torti subiti hanno inciso sull’economia della stagione anche perché il Frosinone merita di stare in Serie A. Dove mi piacerebbe allenare oltre l’Italia? Mi piacerebbe allenare in Inghilterra, anche perché da calciatore non sono riuscito ad arrivare in Premier”.


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su