Home

Ernesto Salvini: “Insieme ai nostri tifosi tutto è ancora possibile”

20 aprile 2017 Frosinone Calcio Sport


Nella sala stampa dello Stadio Comunale di Frosinone ha avuto luogo ieri mattina la conferenza stampa del difensore giallo azzurro Lorenzo Ariaudo. Ad assistere anche il Direttore Generale del Frosinone Calcio Ernesto Salvini che, sollecitato dai giornalisti presenti, ha preso la parola ed ha risposto ad alcune domande.

“Devo dire che questa società, nell’espressione più bella del calcio, rende molto conto alla propria gente ed ai propri tifosi. La testimonianza diretta è che si sta cercando di realizzare uno stadio che sia appositamente confortevole ed utile proprio per i tifosi del Frosinone. Rispettiamo come società di calcio il concetto di primarietà dei discorsi televisivi e delle esigenze delle tv, ma credo che il calciatore, Lorenzo (Ariaudo, ndr) sarà d’accordo con me, il tifoso vero lo sente quando è allo stadio. Ad esempio, se un attore di teatro recita in una sala vuota, non credo metta la stessa verve e passione che metterebbe di fronte ad una sala affollata dal pubblico. Questa società ha sempre dimostrato di tenere in grande considerazione il discorso dei tifosi, perché se quest’anno ci troviamo a disputare una stagione da protagonisti e non a dover ricominciare un ciclo da zero, probabilmente è dovuto al fatto che il Presidente Stirpe si è commosso ed è stato stimolato dai nostri tifosi e da quel famoso striscione apparso in curva nord il giorno della retrocessione dalla massima serie, ‘Grazie Presidente, riproviamoci insieme!’ (domenica 8 maggio 2016, Frosinone – Sassuolo 0 – 1) e da lì gli è scattata la scintilla ed invece di lasciare ha raddoppiato”.

Serie A 2015/2016, domenica 8 maggio 2016, Frosinone – Sassuolo 0 – 1. Foto gentilmente concessa da Federico Casinelli.

“Ai tifosi del Frosinone mi sento di dire che in questo momento paragono l’attività del Frosinone Calcio a quella di una trasmissione televisiva. Una trasmissione può andare in diretta in prima serata, in diretta in seconda serata ed anche in differita… l’importante che alla fine si replichi il risultato di due anni fa o comunque si metta tutto quello che abbiamo per riuscire a replicare il programma di due anni fa. Questo è un obiettivo che con grande gradualità e serenità il Presidente ha sempre espresso. Ricordo che nelle ultime conferenze stampa ha ribadito che ‘l’importante è che la squadra sia, prima delle ultime dieci giornate di campionato, nella parte sinistra della classifica, pronta a giocarsi il rush finale’. Mi sembra che siamo a pieno titolo in questo contesto. Prima della partita con la Spal, dissi che a prescindere da quello che sarebbe scaturito dalla partita, il risultato non sarebbe stato determinante a niente, ne in caso positivo ne in quello negativo. Comunque sarebbe stato un ostacolo non significativo. In quel caso, tutto sommato, c’abbiamo azzeccato, perché alla fine, come aveva detto il Presidente, siamo nella parte sinistra della classifica e stiamo partecipando al rush finale. La partita di Ferrara è stata vinta, ma non è stata determinante, perché abbiamo ancora tutto da giocare. Credo che tutto sia in linea con i programmi, c’è bisogno soltanto di grandissima serenità e tranquillità e soprattutto di prendere coscienza delle proprie qualità e dei propri mezzi, perché una volta che uno è cosciente delle proprie qualità e dei propri mezzi, capisce che ci sono giornate in cui è possibile esprimere al massimo le proprie qualità e ci sono giornate in cui non riesce per qualsiasi motivo. Se ultimamente non ci sta riuscendo di tirare fuori il massimo, questo non significa che quel massimo non l’abbiamo, perché siamo una squadra importante, i giocatori sono persone importanti, l’allenatore è un professionista importante, questa è una società importante, perché si era prefissata il compito di poter lottare fino alla fine e a sei giornate dal termine del campionato, noi siamo in piena corsa per riuscire ad ottenere l’obiettivo. Può essere diretta in prima serata, diretta in seconda serata ed anche differita, l’importante è lottare fino alla fine per quello scopo”.
Il Direttore Generale del Frosinone Calcio ci tiene poi a sottolineare un altro aspetto. “Ho due fotografie eccezionali che voglio conservare e ricordare… La prima riguarda i tifosi. I nostri tifosi hanno ottenuto una maturità tale che capiscono quando è il momento di dare quella spinta in più e che magari contestare adesso, come avrebbe fatto qualsiasi altra tifoseria, avrebbe creato ulteriori problemi alla squadra. La seconda riguarda l’intelligenza di professionisti come Lorenzo Ariaudo, grazie alla quale si è recepito il messaggio. Lorenzo dice ‘per noi ricevere gli applausi è stato ancora più frustrante, perché non siamo stati in grado di regalare ai nostri tifosi quello che volevano’. Penso che quando ci sono queste alchimie, ogni risultato positivo non è precluso”.

Il file audio della conferenza stampa del Direttore Generale del Frosinone Calcio Ernesto Salvini.

Il file audio della conferenza stampa del difensore del Frosinone Calcio Lorenzo Ariaudo.

Il VIDEO integrale della conferenza stampa di Lorenzo Ariaudo ed Ernesto Salvini, caricato sul canale YouTube di Radio Day.


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su