On Air

Radio Day Live ! i migliori brani in Heavy Rotation

Home

Daniel Ciofani: “Il margine d’errore si riduce, ma il campionato non è ancora finito”

17 aprile 2017 Frosinone Calcio Sport


Dopo l’inaspettata e cocente sconfitta casalinga con il Novara, è intervenuto ai nostri microfoni Daniel Ciofani. Queste le sue dichiarazioni.

Quant’è pesante questa sconfitta?
“Pesante, sia dal punto di vista del morale che della classifica, visto che il Verona ci ha raggiunto. Perdere in casa non fa mai piacere, ci tenevamo a far bene dopo tre partite dove non avevamo ottenuto il bottino pieno, pur giocando molto bene. Il margine d’errore si riduce, però il campionato non è ancora finito. Mancano sei partite e il sogno è ancora a portata di mano. Dico cose banali, ma è la verità, dobbiamo continuare a provarci fino alla fine”.

Cosa non ha funzionato quest’oggi?
“Bella domanda. Dovrei rivedere la partita per rispondere al meglio. Eravamo riusciti a raddrizzarla, poi il gol del 3-1 ci ha tagliato le gambe. Avevo detto a Benjamin, appena entrato, che se riuscivamo a fare un gol negli ultimi minuti potevamo anche pareggiare, purtroppo non ci siamo riusciti. Alcune volte non basta gettare il cuore oltre l’ostacolo”.

Il Frosinone sta accusando un calo fisico?
“Il risultato forse evidenzia questo. Magari se il gol del 2-1 lo avessimo fatto noi, le forze si triplicavano e veniva fuori un’altra partita. Non è mai facile recuperare da una situazione di svantaggio, noi ci abbiamo provato fino al 95′. Queste sono partite che si giocano e si vincono a livello mentale. Dispiace tanto per com’è finita”.

Il file audio dell’intervista in mixed zone di Daniel Ciofani.


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su