Home

Cari tifosi, abbandoniamo i malumori e aiutiamo questa squadra a vincere!

11 aprile 2017 Frosinone Calcio Sport


In questi giorni se ne sono sentite tante, forse troppe, sul momento che sta vivendo il Frosinone nelle ultime giornate di campionato. Abbiamo deciso di prenderci qualche giorno prima di dire la nostra su quanto sta facendo la formazione giallo azzurra. Prima di essere cronisti, non lo abbiamo mai nascosto, siamo tifosi e qualche stupidaggine (magari la stiamo scrivendo proprio adesso), dettata dall’arrabbiatura del momento, l’avremmo potuta dire o scrivere anche noi. Ma davvero, ne abbiamo lette e sentite di tutti i colori in questi giorni, tutte cose che, a nostro modo di vedere, creano solo danni al Frosinone Calcio, specialmente quando mancano solo sette partite alla chiusura del campionato. Ci domandiamo: come si può addossare la colpa dell’1-1 a mister Pasquale Marino, dopo aver creato almeno 8 nitide palle gol (e parliamo di occasioni a tu per tu con il portiere avversario) e aver tenuto per quasi tutta la partita il pallino ed il comando del gioco, su un campo difficile come quello di Ascoli? Come si può “crocifiggere” un calciatore come Daniel Ciofani che entra e cerca di dare il proprio contributo, come ha sempre fatto, solo perché non è riuscito a trovare il giusto ritmo partita, piuttosto che un Federico Dionisi per aver “perso troppo tempo” su quel fallo o aver sbagliato il raddoppio? Come si può guardare solo e sempre il lato negativo delle cose? Il Frosinone al “Del Duca” ha espresso, probabilmente, il miglior calcio di questo girone di ritorno, è o non è un segnale incoraggiante per il finale di stagione? I punti di distacco dalla terza in classifica rimangono inalterati e al termine manca una partita in meno. Anche questo è un aspetto negativo? Cari tifosi, in questo momento ci vuole calma, lucidità nell’analizzare i fatti e magari un pizzico di fiducia in più, solo questo sentiamo di dirvi. Ricordiamo, ai più distratti, che il Frosinone a sette giornate dalla fine della stagione regolare si trova virtualmente in Serie A. Quanti di voi avrebbero firmato per trovarsi in questa posizione a metà aprile? Noi si, anche con il sangue. Sarà sempre un nostro difetto, ma continueremo a vedere solo e soltanto il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto, anche dopo il pareggio beffa (perché di questo si tratta) contro l’Ascoli. Con il Novara, per tornare a conquistare l’intera posta in palio, dovrà “risorgere” anche la mentalità ed il carattere che hanno sempre contraddistinto la stirpe ciociara, umile, affamata ed appassionata. Nessuno ci regalerà nulla in queste giornate, il Frosinone ha bisogno dei suoi tifosi per raggiungere il proprio obiettivo, il “Matusa” deve abbandonare i malumori e i mugugni e deve diventare un tutt’uno con la squadra per avere la meglio dei piemontesi, affamati anch’essi di punti play-off. Non sarà facile, ma con un “Matusa” vecchia maniera e con il gioco espresso ad Ascoli (ebbene si, lo ribadiamo) non ce n’è per nessuno. Forza ragazzi, uniti si vince!

La Redazione Sportiva di Radio Day


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su

Scrivi un Commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi richiesti sono segnalati da *