On Air

Evolution Club Chart La classifica dance con i 20 dischi più ballati nei dancefloor italiani.

Home

A Cesena un punto d’oro, ora subito testa (e cuore) all’Avellino

2 aprile 2017 Frosinone Calcio Sport


Un pareggio che pesa come una vittoria, un punto d’oro, un risultato che crea entusiasmo. Così Pasquale Marino, Roberto Crivello e l’autore del gol in extremis Benjamin Mokulu, descrivono il pari di Cesena in sala stampa nel post partita. Concordiamo e sottoscriviamo, in toto. Lo dice il campo, lo dicono i protagonisti, lo racconta l’andamento di un match nel quale i padroni di casa, distanziati dalla capolista di ben 25 punti, hanno saputo approcciare alla gara con attenzione, determinazione, cattiveria agonistica e motivazioni certamente superiori a Ciofani e compagni.
Cesena in palla, Frosinone (inaspettatamente lento e nervoso) in difficoltà, così possiamo descrivere la prima frazione, chiusa con i romagnoli in vantaggio per 1-0 grazie al più classico dei gol, quello dell’ex, Andrea Cocco (il quale non esulta al momento della rete), tra i migliori in campo. Frusinati prevedibili e poco reattivi nella lettura delle trame di gioco, in difficoltà nella fase di impostazione e soprattutto in quella di contrasto del gioco avversario, in modo particolare in mezzo al campo, dove Schiavone, Garritano, Crimi e Ciano fanno il bello ed il cattivo tempo. La gara è a tratti nervosa, la tensione sale, la direzione di gara non è impeccabile, con alcune decisioni arbitrali che scontentano entrambe le parti.
Nella ripresa i ragazzi di Pasquale Marino provano a riordinare le idee, cercando di costruire occasioni di rilievo e di ritrovare la lucidità messa in campo a Ferrara domenica scorsa. Il Cesena, pur avendo speso parecchie energie nella prima frazione, continua però a macinare gioco, rendendosi pericoloso almeno in un paio di occasioni. Il tecnico siciliano a metà ripresa cambia assetto con il cambio Gori – Krajnc, passando dal 3 – 5 – 2 al 4 – 3 – 1 – 2. La mossa vincente arriva al 35’ st con l’ingresso in campo di Mokulu, che affianca Ciofani e Dionisi in avanti (4 – 3 – 3). L’ex Avellino prima crea l’occasione dalla quale dovrebbe arrivare il calcio di rigore per l’evidente fallo di mano in area di Laribi, non visto da Ros di Pordenone, poi, in pieno recupero, salta di testa sfruttando il cross di Maiello ed anticipando Agliardi (uscita non proprio impeccabile), per il definitivo 1 – 1 (primo gol in campionato con la maglia del Frosinone).
Cocco chiama, Mokulu risponde. Proprio loro, protagonisti a gennaio scorso del passaggio di consegne nella sessione invernale del calcio mercato.
Il Frosinone conquista un pari importante come una vittoria e mantiene la testa della classifica con 60 punti, due in più della coppia formata da Spal ed Hellas Verona (a 58). Adesso testa all’Avellino, capace di sconfiggere con merito proprio la Spal e desideroso di ben figurare lunedì sera al “Matusa”. Nessuna distrazione, nessuna esitazione, nessun dubbio. A nove giornate dalla fine del campionato, bisogna correre senza paura verso il traguardo.

Venerdì 31 Marzo 2017 – Ore 21:00 – Serie B, 12a giornata di ritorno – Stadio “Orogel Stadium – Dino Manuzzi” di Cesena.
A.C. Cesena – Frosinone Calcio 1-1

A.C. Cesena (3 – 5 – 2): Agliardi; Perticone, Capelli, Ligi; Balzano, Garritano (40′ st Laribi), Schiavone, Crimi, Falasco; Cocco, Ciano. Allenatore: Andrea Camplone. A disposizione: Bardini, Panico, Vitale, Setola, Renzetti, Di Roberto, Akammadu, Cavallari.
Frosinone Calcio (3 – 5 – 2): Bardi; Krajnc (21′ st Gori), Ariaudo, Terranova; Fiamozzi, Maiello, Sammarco (35′ st Mokulu), Soddimo (27′ st Kragl), Crivello; D. Ciofani, Dionisi. Allenatore: Pasquale Marino. A disposizione: Zappino, Russo, Mamic, Pryyma, Frara, Volpe.
Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone.
Assistenti: Vincenzo Soricaro di Barletta e Mauro Galetto di Rovigo.
Quarto Uomo: Luigi Nasca di Bari.
Marcatori: 20′ pt Cocco, 47′ st Mokulu.
Ammoniti: 24′ pt Soddimo, 36′ pt Garritano, 39′ pt Ciano, 7′ st Dionisi, 26′ st Crimi, 45′ st Terranova.
Calci d’angolo: 5 – 2 per il Cesena.
Recuperi – 1°T: 1′ e 2°T: 4′.
Spettatori: 12.492 (10.116 abbonati e 2.376 paganti, 346 dei quali di Frosinone).
Incasso: € 20.307,00 (media gara € 38.835,40).

La foto in copertina del contrasto tra Andrea Cocco e Federico Dionisi è tratta dal profilo facebook ufficiale del Frosinone Calcio: www.facebook.com/Frosinone1928


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su

Scrivi un Commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi richiesti sono segnalati da *